EiaculazionePrecoce.org, sito sulla cura dell'eiaculazione precoce del prof. Alessandro G. Littara









Home / Parte III / Le linee guida AUA (American Urological Association): il trattamento farmacologico

(A) Criteri diagnostici:

  • dettagliata storia sessuale del paziente

  • il/la partner può contribuire alla messa a fuoco della prospettiva del medico

  • IELT (tempo di latenza dell’eiaculazione intravaginale); è questo il fattore più importante
    distinguere la eiaculazione precoce dalla disfunzione erettile

(B) L’essenziale della storia medica e psicosociale del paziente:

  • problemi lamentati dal paziente

  • grado di ansia del paziente e del/la suo/a partner

  • grado percepito di controllo eiaculatorio

  • IELT (tempo di latenza dell’eiaculazione intravaginale)

  • comparsa e durata della eiaculazione precoce

  • storia psicosociale

  • storia medica

(C) Il medico deve sempre chiedersi se:

  • la eiaculazione precoce del paziente è secondaria a una disfunzione erettile

  • la persistente insoddisfazione del paziente con una disfunzione erettile trattata è davvero una eiaculazione precoce

pagina aggiornata a lunedì 19 gennaio 2015
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Vai alla sezione speciale: Eiaculazione precoce, istruzioni per l'uso.
App sull'andrologia, Download gratuito
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2004-2017 eiaculazioneprecoce.org, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 26/03/2015 | torna su | facebook activity

disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento