EiaculazionePrecoce.org, sito sulla cura dell'eiaculazione precoce del prof. Alessandro G. Littara









Home / Parte I / Eiaculazione precoce: i sintomi

I sintomi
Questa incapacità sviluppa comportamenti sintomatologici per molti aspetti sovrapponibili in tutti i pazienti. Il soggetto cerca di avere più rapporti consecutivi nel tentativo di ottenere orgasmi ritardati nei rapporti successivi, cerca di formulare pensieri distraenti durante i rapporti, a volte si provoca dolore, limita le stimolazioni genitali al minimo, riduce i tempi dedicati alle attività preliminari col risultato di costruire un rapporto deprivato di ogni aspetto piacevole senza apprezzabili risultati. Di qui l'allontanamento e l'evitamento del rapporto sessuale e frequentemente si instaura un deficit erettile secondario ad ansia da prestazione. Vengono così alterati profondamente gli aspetti psichici e sociali del soggetto e della coppia.

Forme cliniche
E' della Kaplan una classificazione quantitativa delle forma cliniche di eiaculazione precoce:

  • grave: eiaculazione prima della penetrazione (ante portam) o entro 15 secondi o 3 spinte

  • media: eiaculazione entro 15-30 secondi o 8 spinte

  • lieve: eiaculazione entro 1-2 minuti o 10 spinte

Questa classificazione appare molto suggestiva e generosa per molti soggetti esclusi da questa impostazione solo grazie a grossi sforzi fisici e psichici che denaturano il rapporto sessuale o che eiaculano comunque prima dell'orgasmo della partner con disturbo alla relazione di coppia permanente. La Kaplan, e noi con lei, giudica necessario il trattamento anche di questi soggetti. Più utile, nella pratica clinica, è la classificazione che tiene conto dell'epoca di insorgenza del disturbo:

  • eiaculazione precoce primaria: comparsa in occasione dei primi rapporti sessuali
    (circa il 70% dei casi)

  • eiaculazione precoce secondaria: insorta dopo un periodo di normalità sessuale
    (circa il 30% dei casi)

"le prime sono senza dubbio le forme più frequenti, riguardano soggetti giovani alle prime esperienze sessuali, fragili caratterialmente, spesso con una totale disinformazione sulle dinamiche sessuali (erezione, eiaculazione, orgasmo) la cui richiesta di aiuto è spesso mal riposta (amici più anziani) o disattesa da strutture sociali assolutamente carenti per quanto riguarda l'educazione sessuale. Sono questi i casi in cui l'assenza tra l'altro di una partner fissa ed affettivamente legata, crea forti tensioni emotive con frequente impotenza secondaria psicogena e anche maggiori difficoltà all'approccio terapeutico." (Gruppo Italiano Studio sull'Impotenza, 1995).

pagina aggiornata a lunedì 19 gennaio 2015
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Vai alla sezione speciale: Eiaculazione precoce, istruzioni per l'uso.
App sulla falloplastica, Download gratuito
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2004-2017 eiaculazioneprecoce.org, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 26/03/2015 | torna su | facebook activity

disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento